Grande Missione 100 piazze a Roma: L’iniziativa del Cammino Neocatecumenale

da Romagiornale.it – di Miguel Cuartero Samperi

Una grande missione in 100 piazze di Roma: questa è l’iniziativa del Cammino Neocatecumenale per l’Anno della Fede indetto da Benedetto XVI con la Lettera Apostolica Porta Fidei. L’iniziativa del Papa emerito segue quella dei precedenti anni giubilari promulgati durante il suo pontificato: l’Anno Paolino (giugno 2008 – giugno 2009) e l’Anno Sacerdotale (giugno 2009 – giugno 2010).

Da quando è stato promulgato l’Annus Fidei, in molti ambiti della Chiesa, si sono moltiplicate le iniziative volte allo studio e all’approfondimento della fede: proposte editoriali, accademiche, catechesi e corsi di aggiornamento di diverso genere.

 

Gli iniziatori del Cammino Neocatecumenale, Kiko Argüello e Carmen Hernández, assieme a padre Mario Pezzi, hanno proposto a Benedetto XVI, prima delle sue dimissioni, un’iniziativa specifica per questo Anno della Fede. La proposta del Cammino Neocatecumenale è quella di mettere a disposizione della Nuova Evangelizzazione tutte le comunità neocatecumenali sparse nel mondo.

Non è certo la prima volta che il Cammino Neocatecumenale si dedica all’evangelizzazione, essendo insito nella sua natura l’annuncio della Buona Notizia ai “lontani”. Fin dalla sua fondazione, infatti, questa realtà ecclesiale ha contribuito in modo fondamentale all’annuncio del Vangelo attraverso l’invio di sacerdoti, catechisti itineranti, famiglie in missione e laici celibi in tutto il mondo. Anche in occasione delle Giornate Mondiali della Gioventù, i giovani neocatecumenali sono soliti, lungo il pellegrinaggio, percorrere le città cantando e annunciando il Vangelo nelle piazze dei centri abitati[1].

La novità della Grande Missione di questo anno è nella modalità con cui si è voluto portare a tutti l’annuncio di Gesù Risorto. Il periodo scelto per questa missione, che si svolgerà contemporaneamente in tutto il mondo, sono le 5 domeniche di Pasqua a partire dal 7 aprile. Si tratterà di cinque incontri a tema che avranno come scenario alcune piazze scelte sparse per le città, in orari da definire a seconda delle parrocchie che organizzeranno l’evento.

A Roma il Cammino Neocatecumenale è presente in 104 parrocchie per un totale di circa 500 comunità. Le comunità si riuniranno in gruppi di 5 e verrà loro assegnata una piazza nelle vicinanze della parrocchia di appartenenza. Nella piazza designata si allestirà una pedana con un’immagine sacra, un ambone e una croce per creare un ambiente di preghiera all’aria aperta in mezzo ai passanti. Il programma è stato stabilito dagli iniziatori del Cammino Neocatecumenale assieme al Cardinale Vicario per la Diocesi di Roma, Agostino Vallini.

 

Si partirà domenica 7 aprile con un primo incontro di catechesi. Dopo un momento di preghiera (lodi o vespri a seconda dell’orario stabilito) accompagnato da canti e da esperienze personali di alcuni giovani, un catechista proporrà una riflessione a partire da alcune domande fondamentali: “Chi è Dio per te? Credi in Dio? Perché credi? Hai sperimentato nella tua vita che Dio c’è? Hai sentito il suo aiuto?” A coloro che vorranno avvicinarsi per ascoltare l’annuncio, si darà appuntamento alla domenica successiva nella stessa piazza.

Il secondo incontro avverrà il 14 aprile. La seconda catechesi affronterà i temi del senso della vita e la ricerca della felicità: “Chi sei tu? Perché vivi? Quale è il senso della tua vita? Sei felice?”

Il terzo incontro, domenica 21 aprile, sarà dedicato all’annuncio del “Kerigma ossia l’annuncio dell’amore di Dio per gli uomini manifestato nella morte e risurrezione del suo Figlio Gesù Cristo. Il tema di questo incontro sarà “Annuncio del Kerigma: la notizia della tua Salvezza in Cristo Gesù”.

L’annuncio della Buona Notizia proseguirà anche durante il quarto incontro, domenica 28 aprile, dove si toccheranno i risvolti più personali dell’annuncio del Kerigma: “La chiamata a conversione”. L’annuncio del Vangelo, infatti, non può lasciare indifferente colui che lo accoglie: all’ascolto fiducioso della Parola di Dio deve corrispondere un cambiamento radicale di vita, non come sforzo personale o impegno nei confronti di Dio, bensì come desiderio di avere dentro di sé la natura divina che ci viene offerta gratuitamente dalla Risurrezione di Cristo. Dall’amore gratuito di Dio per l’uomo sorge come risposta l’amore dell’uomo verso Dio e verso il prossimo, l’accettazione della sua volontà e il desiderio di diventare veri discepoli del Risorto.

Il 5 maggio la catechesi si focalizzerà sulla Chiesa come comunità in cammino e  “Sacramento di Salvezza” per tutti gli uomini. Saranno proposte come linee guida le domande: “Cosa è la Chiesa? Qual è la tua esperienza di Chiesa? Vorresti essere aiutato da una comunità cristiana?”.

 

Il Santo Padre Francesco è a conoscenza di questa grande missione nelle piazze del mondo: prima di partire per il Conclave aveva approvato la missione nella sua città: anche nella sua Buenos Aires partiranno famiglie, giovani e catechisti delle comunità neocatecumenali per le diverse piazze. L’inizio del pontificato di Francesco è stato segnato dall’invito ad evangelizzare a partire da Roma;già nelle prime parole dopo l’elezione il papa ha parlato di “evangelizzazione di questa tanto bella città”. Parlando ai Cardinali il 15 Marzo 2013, Papa Francesco ha sottolineato: “Abbiamo la ferma certezza che lo Spirito Santo dona alla Chiesa, con il suo soffio possente, il coraggio di perseverare e anche di cercare nuovi metodi di evangelizzazione, per portare il Vangelo fino agli estremi confini della terra”. Ai sacerdoti romani il Papa ha ricordato l’urgenza di uscire alle periferie per “dare il Vangelo agli altri”.

Anche il sindaco di Roma Gianni Alemanno è al corrente del progetto e si è dimostrato entusiasta di questa iniziativa che, in un certo senso, scuoterà la città come fu la missione negli ambienti voluta da Giovanni Paolo II durante il Giubileo del 2000. Il sindaco ha ringraziato il Cammino Neocatecumenale per il servizio spirituale offerto alla città attraverso queste numerose iniziative di Nuova Evangelizzazione nelle parrocchie e per le strade di Roma.

Sabato 6 Aprile alle ore 11,00 nella Basilica di San Paolo, il Cardinale Vicario di Roma Agostino Vallini incontrerà le comunità neocatecumenali per una celebrazione di “invio” che darà il via a questa grande missione pasquale.

fonte: http://www.romagiornale.it/grande-missione-100-piazze-a-roma-iniziativa-del-cammino-neocatecumenale/

Condividi:
Share on FacebookTweet about this on TwitterEmail this to someone
, ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

sei + 9 =