Chiesa e internet: il vaticano convoca i blogger

Il vaticano ha dedicato ai blogger (coloro che mantengono un blog, cioè un sito come cammino.info) un meeting, per conoscere meglio la loro realtà e quella di internet. Hanno partecipato all’incontro 150 blogger, selezionati tra quelli che si sono proposti nei mesi scorsi ed altri invitati direttamente dall’organizzazione. Non tutti si occupano abitualmente di questioni di Chiesa, molti, anzi, sono molto critici degli ambienti ecclesiastici.

L’incontro si è svolto ad inizio maggio, e noi di cammino.info avevamo deciso di non presentare la candidatura, perchè diversi mesi fa, quando andava fatto, il sito era ancora molto giovane e sconosciuto in rete. Magari l’anno prossimo, se ci sarà l’occasione!

 

Riportiamo di seguito parte del reseconto che ha pubblicato Paolo Rodari, uno dei blogger che hanno partecipato all’incontro (vaticanista del Foglio e titolare del blog Palazzo Apostolico).

 

150 blogger sono entrati in Vaticano per il primo meeting loro dedicato. Scopo? Incontrarsi. O meglio, la volontà è del Vaticano (che ha convocato il meeting) di conoscere un mondo influente e ascoltato.

[…]

Dice padre Federico Lombardi, portavoce vaticano: “Ho scoperto che monitorare i blogger è importantissimo. Devo dire che sono molto aiutato da un blogger esperto che ogni mattina in poche pagine mi fa il resoconto di ciò che scrivete. A me questo servizio fatto da un blogger ha cambiato la vita”.

[…]

Difficile dire se il Papa sia interessato a questo mondo. Padre Lombardi assicura di sì. Per questo “ha accettato che aprissimo un canale YouTube e che andassimo su Facebook”. Di certo c’è che fu Giovanni Paolo II il primo Pontefice a collegarsi a Internet. Giovanni Paolo II, avendo capito le potenzialità del Web, domandò nel 1997: “Perché la Santa Sede non è ancora lì? Chi deve decidere questo?”. Spettava a lui, gli risposero. “E allora si faccia!”, disse. Il 24 marzo del 1997 la Santa Sede entrò così ufficialmente in Internet con il sito www.vatican.va.

Dal 1997 al 2011. Tra poco sarà online il nuovo portale del Vaticano. Raccoglierà le notizie di tutti gli organi di informazione della Santa Sede. Si conosce anche il nome. Si chiamerà news.va. Sarà una “piattaforma sociale”. Avrà collegamenti a Facebook e Internet. A conti fatti è la svolta più importante che il Vaticano abbia mai ideato in materia di rete.

 

Condividi:
Share on FacebookTweet about this on TwitterEmail this to someone
,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

sette + sette =