Kiko Argüello: Papa Francesco, Provvidenza di Dio per la Chiesa di oggi

da Radio Vaticana – di Debora Donnini

Il Papa ieri ha ricevuto diversi rappresentanti di associazioni e movimenti ecclesiali. Giovedì aveva incontrato anche gli iniziatori del Cammino neocatecumenale, Kiko Argüello, Carmen Hernandez e padre Mario Pezzi. Debora Donnini ha chiesto a Kiko Argüello come è andato l’incontro con il Papa:

R. – Molto bello! E’ stato pieno di benevolenza e di amore verso di noi. Ci ha ringraziamo per il bene grande che sta facendo il Cammino in tutta la Chiesa. E’ molto gentile… Quando io gli ho detto: “Ma, Padre, io sono un peccatore…”. Mi ha risposto: “Allora siamo in due: tu ed io”. Abbiamo parlato di tutto. Abbiamo parlato anche del fatto che noi pensiamo che sia il momento di preparare 20 mila sacerdoti per l’Asia: era molto, molto attento. Abbiamo anche parlato dell’invio di nuove famiglie in missione ad gentes.

D. – Papa Francesco vi ha incoraggiato nell’annuncio del Vangelo che il Cammino fa anche ultimamente con la missione di annuncio nelle piazze, durante il periodo di Pasqua?

R. – Assolutamente, assolutamente. Dice che stiamo facendo un bene immenso alla Chiesa. Gli ho parlato delle piazze: ci ha ringraziato. Ho preparato anche un dossier, che gli ho dato, su tutte le piazze del mondo. Abbiamo aiutato a rientrare nella Chiesa circa 20 mila persone lontane… Ci sono state molte conversioni. E’ stato bellissimo.

D. – Cosa l’ha colpita di più di Papa Francesco?

R. – E’ una provvidenza di Dio per la Chiesa di oggi. Una grande provvidenza d’amore di Dio per la Chiesa, fondamentale. Lui sente la gente, la gente che ha bisogno di trovare Gesù Cristo. E’ molto affabile, molto buono, pieno di amore. Abbiamo trovato in lui una comprensione e un amore pastorale: è un pastore, un pastore che vuole bene alle pecore e che le vuole aiutare!

fonte: http://it.radiovaticana.va/news/2013/09/10/kiko_arg%C3%BCello:_papa_francesco,_provvidenza_di_dio_per_la_chiesa_di/it1-727302

Condividi:
Share on FacebookTweet about this on TwitterEmail this to someone
,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

quattro × 3 =