E’ iniziata la missione delle Comunità neocatecumenali in 100 piazze di Roma

Iniziata domenica, e proseguirà per cinque domeniche, la “missione cittadina” delle Comunità neocatecumenali destinata a portare l’annuncio della Parola di Dio nelle piazze di tutto il mondo durante l’Anno della Fede. Un’iniziativa pastorale salutata domenica al Regina Coeli da Papa Francesco. Per la città di Roma, il cardinale vicario, Agostino Vallini, ha conferito sabato scorso, durante una celebrazione nella Basilica di San Paolo, il mandato a 20mila aderenti alle 500 comunità cittadine del Cammino, che annunceranno il Vangelo in 100 piazze della capitale. Le comunità sono state presentate dall’iniziatore del Cammino neocatecumenale, Kiko Arguello. Il servizio di Davide Maggiore:
“Cristo è vivo!”: è questo l’annuncio che i cristiani danno al mondo e così il cardinale Vallini si è rivolto a quanti stavano per ricevere il mandato per la missione cittadina. Nella Basilica dedicata all’Apostolo delle genti, che di sé diceva: “Guai a me se non evangelizzassi!”, i fedeli hanno accolto con disponibilità, e soprattutto gioia il compito che è stato loro affidato. Ascoltiamo Gabriele:

“Una Pasqua è sempre una carica per svolgere questa missione: sicuramente con gioia, con entusiasmo. E’ sempre difficile dare la propria esperienza e mettersi a nudo davanti alle persone, però per Gesù Cristo questo lo facciamo”.

Così descrive invece il suo stato d’animo la signora Alma:

“Con uno spirito di immensa gratitudine per Dio Padre, perché si è presentato nella mia vita in un momento molto difficile e proprio ha rigenerato. Ho visto meraviglie davanti ai miei occhi, nella mia vita”.

Le comunità si riuniranno in cento piazze romane, con un ambone e una croce, per portare la loro testimonianza nel cuore della realtà contemporanea, come spiega Sante:

“Noi abbiamo ricevuto questo tesoro che non possiamo tenere solo per noi, ma adesso che tanta gente perde la speranza, Cristo è Colui che dove passa, sana, consola, dà vita”.

Una profonda continuità con il messaggio di Papa Francesco è quanto invece vede Chiara nella missione cittadina:

“Mercoledì, sono stata all’udienza del Papa e il Papa si è rivolto sia alle donne sia ai giovani e ha detto proprio questo: l’importanza dell’evangelizzazione. Nel mio piccolo, spero che anche solo la presenza fisica possa essere un segno già semplicemente per i miei amici, che non hanno avuto l’occasione di ricevere questa notizia, che invece cambia la vita”.

Anche Stefano si richiama alle parole del Pontefice, che ha sottolineato la necessità di rivolgersi alle periferie sia geografiche che esistenziali:

“È una spinta e una motivazione in più. La nostra esperienza del Cammino neocatecumenale nasce proprio tra gli emarginati, nelle baracche. Ritornare a questo è importante”.

Fonte: http://it.radiovaticana.va/news/2013/04/06/e_inaugura_la_missione_cittadina_delle_comunit%C3%A0_neocatecumenali/it1-680351

Condividi:
Share on FacebookTweet about this on TwitterEmail this to someone
, ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

dodici + tredici =