Morto in un incidente Don Peter Susai, presbitero a Macerata

Veniva dall’India Peter Susai, il sacerdote che ha perso la vita ieri sera [6 luglio, NDR] in un tragico schianto lungo la Cingolana (leggi l’articolo). Don Peter, 39 anni, era nato in una famiglia molto povera e aveva  scoperto la sua vocazione nell’ambito del cammino neocatecumenale,  si era formato nei seminari di India e Hong Kong, per poi arrivare a Macerata nel 2003. Era stato ordinato sacerdote nel 2010 per diventare in seguito vice parroco di Appignano dove stava servendo il suo servizio religioso. Anche ieri stava infatti andando a confessare a Sant’Angelo di Appignano quando, intorno alle 19,30 si è schiantato con la sua Punto contro un suv condotto dal 63 enne Franco Sabbatini di Chiesanuova, trasportato in eliambulanza a Torrette dove si trova in prognosi riservata ma non sarebbe in pericolo di vita. L’auto di don Peter è andata completamente distrutta e per il sacerdote non c’è stato nulla da fare.

I funerali saranno celebrati domani alle 16 nella Cattedrale di Macerata. I familiari si trovano tutti in India e non potranno essere presenti. I genitori in età avanzata, erano riusciti, con non pochi sacrifici e difficoltà, ad assistere alla cerimonia di ordinazione ma non potranno accompagnare don Peter nel suo ultimo viaggio.

fonte: http://www.cronachemaceratesi.it/2012/07/07/scontro-fatale-ad-appignano-al-duomo-lultimo-saluto-a-don-peter/213309/

Condividi:
Share on FacebookTweet about this on TwitterEmail this to someone
3 comments on “Morto in un incidente Don Peter Susai, presbitero a Macerata
  1. Don Peter, io ti ho conosciuto come seminarista, come presbitero e sei stato più che un infaticabile operaio nella vigna del Signore!prega per il cammino dal cielo e per la nostra conversione!un abbraccio!

  2. Alla fine, comunque, dopo varie difficoltà “burocratiche”, il Rettore è riuscito ad accompagnare la salma di Peter in India, dove è stata fatta un’altra celebrazione. Il padre di Peter, anch’egli in Cammino, ha detto semplicemente questo: “La vita non si può pretendere, è un dono. Noi siamo grati al Signore perchè ci ha donato Peter.” Erano profondamente addolorati, ma con una grande dignità. Peter è stato sepolto in India, nel terreno dove vengono sepolti i missionari.
    La Pace, Francesco
    Pregate per me

  3. Io sono della III comunità neocatecumenale della Parrocchia del SS. Crocifisso di Tolentino (MC) dove Don Peter faceva il cammino nella II comunità. L’ho conosciuto molto bene, sia da seminarista che da presbitero, per un anno ha seguito anche le celebrazioni della parola della nostra comunità. Una volta abbiamo fatto in coppia anche l’evangelizzazione della domenica. Devo dire che Don Peter aveva molto spirito e poca paura di evangelizzare, infatti quella domenica abbiamo evangelizzato anche dei mussulmani prendendoci molti rifiuti. Ci mancherà molto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

4 × 3 =