Nuove indicazioni pastorali per le comunità di una diocesi delle Filippine

Avevamo parlato già in passato della realtà presente in una diocesi delle Filippine, dove l’arcivescovo monsignor Socrates Villegas ha impartito disposizioni particolari per le comunità neocatecumenali. Poco tempo fa è stata pubblicata una nuova lettera, che di seguito pubblichiamo; secondo alcuni molti dubbi e incertezze verrano risolti dopo gli imminenti pronunciamenti del Vaticano riguardanti il cammino.

Nella circolare, rivolta ai sacerdoti della diocesi, il Vescovo invita a sostenere le comunità già presenti e per un tempo, a non aprirne di nuove, in modo da poter assistere in modo opportuno quelle già formate.

Attenzione: in rete si trovano traduzioni della lettera non pienamente conformi, anzi, molte volte, addirittura faziose.

Circolare 2011-38 del 16 dicembre 2011

Miei cari fratelli nel sacerdozio:nella mia lettera della Pentecoste di quest’anno intitolata “Cercando la comunione nella carità – istruzioni pastorali sul Cammino Neocatecumenale”, avevo dato alcune linee guida pastorali per assicurare che i fedeli cattolici che hanno iniziato il Cammino potessero sempre trovarsi integrati nella vita comunitaria parrocchiale.

Quanto all’apertura di nuove comunità e all’inizio di nuove catechesi, avevo indicato che ciò era a discrezione dei parroci di parrocchie dove esistessero già delle comunità. Dopo aver consultato alcuni membri del clero, è nostro discernimento che nel 2012 non devano essere create nuove comunità neocatecumenali, né deve essere condotta la nuova evangelizzazione. Invece, i fedeli cattolici che hanno cominciato a percorrere il Cammino devono essere sostenuti e guidati nei successivi passaggi.  Dobbiamo concentrare i nostri sforzi su quelli che hanno già iniziato il Cammino ed astenersi dall’ avviare nuove comunità finché tutte le questioni sul Cammino non vengano chiaramente risolte.

Inoltre, le linee guida dell’arcidiocesi relative ai Ministri Straordinari per la distribuzione della Santa Comunione devono essere diligentemente osservate anche nelle Messe con le comunità neocatecumenali. Solo chi è stato esplicitamente incaricato del servizio di Ministro Straordinario può aiutare alla distribuzione della Santa Comunione.Vi prego di farvi guidare da queste direttive e di farle osservare anche ai parrocchiani che stanno seguendo il Cammino.

Vi ringrazio.

+Socrates B. Villegas
Arcivescovo di Lingayen-Dagupan

 

fonte: http://rcald.org/?p=572

Condividi:
Share on FacebookTweet about this on TwitterEmail this to someone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

dieci − 7 =