Video: il Beato Giovanni Paolo II in visita alle comunità romane dei Parioli


Nel 1988 l’allora Papa Giovanni Paolo II volle visitare le allora cinque comunità neocatecumenali romane della parrocchia di san Luigi Gonzaga, nei Parioli. Il Tg1 della notte dedicò un servizio all’evento: erano presenti in studio Stefano Gennarini (uno degli attuali responsabili del Cammino, allievo di Joseph Ratzinger), suo fratello Giuseppe (attuale responsabile del Cammino negli Stati Uniti) e la moglie di quest’ultimo, Claudia.

Il Papa conosceva già da tempo il Cammino, e anche in questa occasione non mancò di incoraggiare le comunità, specialmente nel loro lavoro di evangelizzazione. In una intervista rilasciata al termine dell’incontro, così si espresse Giovanni Paolo:

“Il cammino neocatecumenale aiuta la Chiesa, perchè scende alla radici di quello che vuol dire essere cristiani. Tocca il nucleo stesso dell’essere cristiani; essere cristiano vuol dire crescere da Cristo attraverso il battesimo. Attraverso i sacramenti, naturalmente la preghiera, la vita della chiesa, tutto, ma il sacramento del battesimo è il punto di partenza.”

 

Il Papa aveva avuto modo di approfondire la conoscenza del Cammino anche attraverso Joseph Ratzinger, suo importante collaboratore e sostenitore delle comunità fin dal 1974 (si adoperò lui stesso per aprire il cammino in Germania: leggi qui).

 

Condividi:
Share on FacebookTweet about this on TwitterEmail this to someone
, , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

17 − 7 =