Dalle Seychelles: “anche noi ci saremo alla GMG di Madrid 2011”

Nonostante l’enorme distanza che ci separa, i giovani cattolici di Seychelles non vogliono mancare a questo incontro con il Santo Padre.

Abbiamo solo poco più di due mesi per atterrare sul suolo spagnolo e iniziare il nostro viaggio. Siamo un gruppo di 85 fratelli, giovani e non tanto, della Diocesi di Seychelles. Per quelli che non sanno dove si trovi, questo gruppo di isole si trova a 4 gradi a sud dell’equatore, nell’Oceano Indiano (Africa). Il gruppo è composto per lo più  da fratelli delle 11 comunità neocatecumenali che sono nel paese. A sua volta, li accompagnano l’equipe itinerante della zona e la coppia in missione, Xavier e Aurora, di Barcellona. Abbiamo quasi tre anni di missione qui con i nostri tre figli.

Stiamo vedendo che il Signore ci sta precedendo in questo tempo di preparazione, non senza difficoltà, e come si vanno aprendo le porte per l’accoglienza durante tutto il pellegrinaggio. E ‘una vittoria di Gesù Cristo che tanti fratelli si stanno impegnando, tenendo presente che solo il biglietto per partire equivale al salario di tre mesi di lavoro! Inoltre, molti stanno ancora studiando. Una buona parte non ha mai viaggiato in Europa, per cui sarà un viaggio molto speciale non solo per la parte spirituale. Ricordate che ci sono solo 2 semafori in tutto il paese e non c’è neanche un ascensore.

Nel corso di quest’anno abbiamo organizzato diverse attività per raccogliere fondi: vendita di hamburger, barbecue e lotterie. Siamo anche alla ricerca di “sponsor” per T-shirt, striscioni e “padrini” per i giovani con maggiori difficoltà. Ogni mese, abbiamo anche un incontro preparatorio.

Inoltre, al fine di conoscersi  tutti e di prepararsi spiritualmente, il primo weekend di aprile abbiamo organizzato una convivenza di fine settimana. E ‘stata una esperienza stupenda. Condividiamo tempo di preghiera, di esperienza e molte risate. C’è stata anche una visita a sorpresa dal nostro vescovo, Mg. Denis Wiehe con cui abbiamo scattato la foto di gruppo. Infine, la celebrazione eucaristica il Sabato notte è stata un’esplosione di gioia, ballando tutta l’assemblea al ritmo del canto “Un segno grandioso” e in spagnolo!

Siamo grati alle parrocchie di Guissona (Lleida), Santa Rita di Cascia Saragozza, Santa Caterina da Siena a Madrid, e soprattutto  alla nostra parrocchia, San Joaquim de Vedruna di Barcellona per la loro ospitalità. Sono sicuro che saranno giorni unici  sia per i pellegrini sia per le famiglie che aprono le loro case. Siamo entusiasti di celebrare l’Eucaristia con la nostra comunità, l’8° di San Joaquim e con i nostri fratelli delle Seychelles e vogliamo ringraziare Dio per questo dono di vedere unita la nostra comunità di origine con la missione.

L’arrivo è previsto l’11 agosto a Barcellona e dopo pochi giorni, proseguiremo il viaggio in pullman per raggiungere Madrid annunciando Gesù Cristo e testimoniando il suo amore per il cammino. Ci saranno due settimane molto intense e preghiamo perché Gesù tocchi il cuore di tutti, ovunque sia necessario, tornando a Mahé trasformati e pronti a “inondare di acqua viva” tutta l’isola (tenendo conto delle restrizioni d’acqua e della siccità che c’è in tutto il paese!).

Infine, vi chiediamo di pregare in questo momento per questo paese e questo pellegrinaggio così speciale per noi. La pace di Cristo sia con voi.

 

Fonte: http://www.camineo.info/news/153/ARTICLE/15702/2011-06-23.html

Condividi:
Share on FacebookTweet about this on TwitterEmail this to someone
, ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

tre × quattro =